17/11/14

Chestnut gnocchi – Gnocchi di castagne



La stagione delle castagne è finita da tempo, ma il raccolto quest’anno è stato generoso e ho conservato diverse confezioni di castagne già bollite e pulite nel congelatore. Ho conservato anche le castagne intere per poterle gustare cotte al forno nelle fredde giornate invernali. E pensare che da bambina non andavo matta per le caldarroste, ma ora mi piace anche farle da me e affumicare tutta la cucina e sporcare i fornelli con la cenere nera che inevitabilmente fuoriesce dai buchi della padella. E mi piace anche bruciarmi le dita nell’ aprire la buccia abbrustolita delle castagne.

Qualche giorno fa ho preparato gli gnocchi di castagne. Li ho fatti con le castagne fresche bollite perché preferisco il loro sapore a quello della farina di castagne. Farli è incredibilmente semplice e veloce e per me è un vero divertimento mettere le mani in questo morbido impasto.



GNOCCHI DI CASTAGNE

(per 4 porzioni)


150 gr di patate lesse

350 gr di castagne bollite e pulite

30 gr di farina di grano duro (+ la farina per spolverare gli gnocchi)

2 tuorli
noce moscata
sale




Far bollire le castagne per circa 20 minuti, pelare le castagne e togliere la pellicina sottile.

Lavare le patate e farle lessare con la buccia. Sbucciarle ancora calde.

Passare le patate e le castagne con lo schiacciapatate, oppure usare il mixer per sminuzzarle. Se si usa il mixer aggiungere nel recipiente anche la farina, i tuorli leggermente sbattuti, la noce moscata e il sale e impastare tutto insieme. Altrimenti impastare tutti gli ingredienti a mano. Bisogna ottenere un composto liscio, senza grumi e morbido.

Infarinare bene la spianatoia, prendere un pezzo dell’impasto e formare un lungo cilindro. Ritagliare gli gnocchi dello spessore di circa 1 cm, spolverarli con la farina e ripetere queste operazioni fino all’esaurimento dell’impasto.







Scaldare l’acqua in una pentola grande, salarla e quando bollirà buttare gli gnocchi e attendere che risalgano in superficie.

Ho scelto di condire gli gnocchi con il semplice burro fuso aromatizzato con la salvia fresca che ho colto sul mio terrazzo. Una spolveratina di Parmigiano Reggiano et voilà! Il pranzo è servito!



2 commenti:

  1. Mi hanno sempre incuriosito ma non ho mai provato a farli, male io! Grazie mille per la ricetta!

    RispondiElimina
  2. E' un piacere! Sono buonissimi . . . ma con il taleggio e radicchio rosso sono una favola! Thanks for stopping by!

    RispondiElimina