31/01/15

Liver paté – Patè di fegato – Jetrena pašteta – 2° day/giorno/dan



…e poi è arrivato il momento di assaggiare il patè su una fetta di pane tostato e ancora caldo. Ho anche cotto la baguette per l’occasione, questa volta mi sono proprio data da fare.
Mmmm che bontà. Questo patè è davvero buono, quasi come quello che fa la mia mamma.
Qualche giorno prima avevo preparato la marmellata con le cipolle e arance, ma con questa ricetta vi divertirò un’altra volta. Ora volevo solo svelarvi che il sapore agro-dolce di questa marmellata si accompagna divinamente al patè dal gusto leggermente amarognolo.
Visto che la ricetta la conoscete già, non vi resta che mettervi all’opera!

Buon appétit!

29/01/15

Liver paté – Patè di fegato – Jetrena pašteta – 1° day/giorno/dan




Questo post è in due parti, cioè in due giorni. Non perché il patè è una ricetta talmente complicate e importante per meritarsi due pubblicazioni, ma perché non mi piaceva buttare giù giusto le due foto del vasetto pieno di patè e finirla così. Mi è sembrato più carino mostrare il patè anche in un altro modo, pronto per essere mangiato, ma questo fa parte del secondo giorno!
Il vasetto però, è molto fotogenico ed è perfetto nella sua forma (e si sa che la perfezione a me piace tanto)! Si, ma qui parliamo di patè, non del vasetto. E va bene, ma anche il vasetto ha la sua funzione in questa storia. Perché a questo patè così raffinato ho voluto trovare anche un contenitore non banale. Potrei definirmi la collezionista di vasetti di vetro. Mi affascina la trasparenza del vetro e le forme più semplici. Mi piace guardarli riempiti di vari composti colorati, opachi o gelatinosi e nella mia testa ad ogni vasetto e alla sua forma appartiene un composto preciso. E’ per questo che il patè non poteva finire in un vasetto diverso e con il tappo a vite!


23/01/15

Broccoli and potatoes soup - Vellutata di broccoli e patate - Krem juha od brokule i krumpira

This recipe is part of the contest Kuvarigrice, our host for February 2016 is Kata


Ho improvvisato questa vellutata una di queste sere mentre cucinavo i bellissimi broccoli per cena. Adoro il loro sapore delicato e la loro consistenza. Li trovo insuperabili appena cotti e tiepidi, al naturale, senza nessun condimento! Ma questa volta avevo pensato di fare qualcosa di diverso, e visto che spesso preparo la zuppa, o la minestra, o la vellutata (la più chic!), perché allora non provare a farne una anche con i broccoli. Perché c’è sempre bisogno di mangiare qualcosa al cucchiaio, qualcosa di liquido e caldo. Lo trovo pure rilassante. E mi piace anche in estate. Come il tè nel deserto!
Non è difficile inventarsi un nuovo abbinamento di ortaggi e di sapori. Soprattutto se, come me, non riuscite a resistere all’acquisto della verdura (però rigorosamente di stagione). Ammetto che a volte esagero un po’ e riempio il frigorifero … forse troppo!? Ma tutti questi ortaggi colorati sono così invitanti!

19/01/15

Clementine jelly candies – Caramelle gelatine di clementine – Žele bomboni od klementina




Questa è una ricetta veloce e semplice che farà felici i bambini e i grandi che non vogliono crescere o amano tornare bambini di tanto in tanto. Che soddisfazione gustare le gelatine fatte in casa con la frutta che preferite! Non ci crederete, ma sono anche più buone delle gelatine industriali e sono al 100% naturali. Basteranno pochissimi ingredienti, sporcarsi un po’ le mani e qualche ora di attesa. E mi raccomando, non bevete troppo succo mentre spremete le clementine, altrimenti dovrete correre di nuovo dal fruttivendolo!

09/01/15

Chickpea and spinach soup - Zuppa di ceci e spinaci – Maneštra od slanutka i špinata








Dopo giorni e giorni di abbuffate e di ozio anche le feste sono finite e si torna alla solita quotidianità. Anche le ferie sono finite ed è giunta l’ora per una leggera purificazione da tutto il cibo che con piacere abbiamo mangiato nelle passate settimane. E che cosa c’è di più sano e più nutriente di una buona e bollente zuppa! Già, bollente, perché ultimamente il clima si è fatto più frizzante e finalmente invernale e le pietanze calde fanno molto piacere, soprattutto dopo una lunga e interminabile giornata di fatica lontano da casa (questo è l’effetto post-ferie!).
Devo ammettere che mi sento ancora un po’ scombussolata e fatico a riprendere il mio ritmo che durante le ferie è molto più tranquillo e lento. Mi sembra di non riuscire a recuperare il tempo, mi sembra di rimanere sempre un po’ indietro rispetto alle cose da fare, ma il nuovo anno è appena iniziato e io lo vorrei migliore di quello passato, perciò ora si parte! Leggeri, decisi e carichi!